Entrano nella riserva indigena “per sbaglio” e tagliano l’albero più antico del mondo

Paoblog.net

Ma che vuoi dire quando leggi certe notizie? 😦

leggo su Rinnovabili.it

L’ultimo crimine della deforestazione illegale si è consumato al confine tra Perù e Brasile, nel cuore della foresta amazzonica.

Taglialegna di frodo si sono infiltrati nella Matsés Indigenous Reserve , una zona dove segare piante è illegale. Le organizzazioni per la conservazione della natura e le comunità indigene si sono infuriate, perché il gigantesco albero Samauma, alto 40 metri, aveva 5.800 anni.

Lo dimostravano i cerchi concentrici del tronco, visibili a tutti dopo l’abbattimento. Era una parte importante dell’universo culturale delle tribù native.

Deforestazione-tagliato-l’albero-più-vecchio-del-mondo-

Anna Golding, ricercatore locale per il gruppo Rainforest Protection Coalition (RPC) – una iniziativa derivante da Berkeley University in California – ritiene che l’incidente sia stato intenzionale:

«Ci ​​sono grandi porzioni di questa riserva nazionale ricche di petrolio e gas naturale. Le compagnie energetiche si sono prodigate per fare pressione sul governo e ottenere la possibilità di…

View original post 88 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...